Cattolica e Generali: cosa sta succedendo (1/6/21)

 

Fa scalpore il blitz di Generali, intenzionata a mettere sul piatto 1,17 miliardi per assicurarsi l'acquisizione del 100% di Cattolica.

L'offerta pubblica di acquisto sulla totalità dei titoli si attesta sul prezzo di 6,75 euro ad azione, ed ha per obiettivo quello di delistare il titolo da Piazza Affari.  Un'operazione, questa, approvata all'unanimità dal consiglio di amministrazione; anche perché, come spiega Generali stessa in una nota, permetterebbe al colosso guidato da Philippe Donnet di «diventare il primo gruppo nel mercato danni e di rafforzare la propria presenza nel mercato vita».
Alla base dell'offerta vi è tuttavia la valorizzare delle caratteristiche distintive di Cattolica, la tutela dell'identità e del legame storico di Cattolica con il territorio, il mantenimento del brand e la valorizzazione di asset strategici.

Forte la reazione dei mercati a questa notizia, che già aveva portato alla chiusura della scorsa settimana Cattolica a guadagnare il 14,9%, per poi replicare lunedì con un netto +15,1%, portando il prezzo a 6,97 euro ad azione.

L’OPA lanciata prevede con un premio del 15,3% rispetto al prezzo di Borsa di venerdì e di oltre il 40% sugli ultimi sei mesi, con un esborso massimo per Generali di 1,176 miliardi. Per le Generali si tratta della prima grossa operazione, ma noi di Don Forex seguiremo per voi tutte le novità imminenti.


Team Don Forex

Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.