Una Settimana nel nome di Musk

 

Nel bene o nel male, si parla sempre di crypto.

 

Anzi, forse dovremmo dire: nel bene o nel male si parla sempre e solo di Elon Musk

Fanno ancora tremare le ginocchia agli investitori gli scossoni subiti da Dogecoin e Bitcoin questa settimana a seguito delle parole del patron di Tesla Elon Musk. L’imprenditore e magnate sudafricano, infatti, sembra sempre più intenzionato ad attirare su di sé i riflettori del mercato crypto. Lo ha fatto domenica notte con il suo sketch al Saturday Night Live, popolare show statunitense, dove dopo essersi autoproclamato «DogeFather» (un abile gioco di parole per dichiararsi market mover primario di questo Altcoin) e aver ululato: «To the moon» (il motto celebre con cui il crypto-meme è stato sospinto dagli investitori della rete), Musk ha annunciato l’intenzione di portare nello spazio una riproduzione fisica della cryptocurrency, dimostrando tuttavia di avere poco chiara la sua utilità e natura. Conseguenza? Un crollo netto nella valutazione di DOGE, che in poco meno di una notte arriva a perdere il 30%, sfidando per il resto della settimana Supporti e Resistenze nel tentativo di tornare a una valutazione stabile.

 

Crollo del Doge dopo il Saturday Night Live di domenica 9 maggio


 

Non è stato però il solo risveglio traumatico per gli investitori delle crypto.

Ancora una volta, è Elon Musk a muovere il mercato. Lo fa con un suo tweet attraverso il suo profilo personale giovedì 13, annunciando che Tesla non accetterà più pagamenti in Bitcoin per ragioni ecologiche. Secondo Musk infatti, il mining di BTC produrrebbe un forte impatto ambientale: una pubblicità non certo positiva, per il leader del movimento elettrico, che ha costruito la sua recente fortuna sulla riduzione dei consumi. Un retrofront clamoroso, questo, che porta subito BTC a perdere l’11% attorno alle 9 CEST, con minimi intraday del 15%.

A soffrirne però non è stato solo Bitcoin ma anche il rivale Ethereum, sfiduciato dalla chiusura alle crypto di Musk.

 

Discesa del Bitcoin dopo il tweet di Musk di giovedì 13 maggio


 

È tuttavia davvero una chiusura? Ad oggi Tesla detiene 1,35 miliardi in Bitcoin e i movimenti futuri di questo portafoglio ci diranno la verità. A rispondere a Musk, tra i tanti, è stato anche Mark Cuban, che ha affermato che i suoi Mavs continueranno ad accettare Bitcoin, riportando fiducia nella giornata di venerdì.

Ciò che è sicuro è che con sempre più persone esposte in criptovalute, informazioni precise, analisi di professionisti e un ottimo risk management saranno strumenti sempre più indispensabili per navigare nella forte volatilità di questo mercato, che può presentare grandi rischi ma anche, come sarà evidente, eccellenti occasioni.

È per questo che Don Forex ha lanciato, sulla spinta delle vostre moltissime richieste, la nuova Sala Crypto, destinata a chiunque sia interessato a questa fantastica realtà e volesse distinguere gli investimenti validi da quelli puramente speculativi.

 

Vari tweet di Musk


 

Chiudiamo con i tentennamenti degli indici statunitensi.

Il rimbalzo del Dow Jones, del S&P500 e del Nasdaq di giovedì e venerdì (rispettivamente l'1,15%, l'1,10% e lo 0,98%) non riesce a compensare il forte crollo del Tech e i timori per un surriscaldamento dell’economia causato da un aumento dell’inflazione. E così, lontani dai massimi storici toccati nelle scorse settimane, i principali indici americani si ritrovano a vivere la loro peggiore sessione da febbraio, arrivando a perdere anche duecendo punti.

In ripresa le borse europee; in particolare Piazza Affari che chiude in leggero rialzo grazie alla fiducia suscitata dal piano Draghi, dall'assegno unico e dai progressi del programma vaccinale.

Stabile il Gold mentre in leggero calo i Futures del Petrolio a fine settimana dopo la riapertura del gasdotto Colonial Pipeline.

In attesa di nuovi sviluppi e di nuovi tweet di Elon Musk, vi diamo appuntamento alla prossima settimana, invitandovi a tradare con intelligenza, e a seguire i consigli di Don Forex, per vivere questa c***o di vita!

 

TEAM DON FOREX

Close

50% Complete

Two Step

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.